In pista, di nuovo

«A che ora ci vediamo in griglia domani mattina?»

«Eh, almeno alle 6…»

«Ma sei matto? Io vado alle 5, voi fate come vi pare».

Dialoghi tra ciclisti alla vigilia di una granfondo. Li ascoltavamo attoniti, noi del team del progetto Di nuovo in pista: ormai eravamo la loro ombra, li seguivamo ovunque con la videocamera e con mille domande sulla grande sfida che avevano deciso di compiere.

Vincere lo Scudetto del Prestigio partecipando a otto granfondo ciclistiche in un anno. Ivano e Gianluigi: un trapiantato di cuore e il suo medico, insieme gara dopo gara per dimostrare che dopo un trapianto è possibile ricominciare a fare sport. E che il ritorno alla vita a volte è più forte di tutto.

Quindi, 5 del mattino: bicicletta pronta e piedi sui pedali, sguardo fisso sull’obiettivo e una buona dose di ironia per vincere il freddo e la tensione.

Quasi ogni mese, per un anno, Ivano e Gianluigi hanno affrontato insieme questa avventura, circondati dall’affetto delle loro famiglie e dal sostegno dei loro fan. Dopo 1194 chilometri e molto sudore, hanno finalmente conquistato il Prestigio.

Noi abbiamo gioito insieme a loro dopo ogni traguardo, fino all’ultima vittoria. Abbiamo raccolto le loro preoccupazioni e i loro sorrisi, raccontandoli nelle 5 puntate della webserie Di nuovo in pista e attraverso i post dell’omonimo blog.

Di nuovo in pista è un progetto del Centro Nazionale Trapianti (CNT), che ha ideato e reso possibile questo bellissimo viaggio.

Adesso speriamo che la storia di Ivano e Gianluigi, una storia di sport e di vita, possa servire a quanti hanno affrontato o sono in attesa di un trapianto. Per questo il CNT ha deciso di continuare a raccontare l’avventura di Ivano e Gianluigi, che dopo una breve tregua per recuperare le energie si sono già rimessi in sella alla bicicletta.

Quest’anno pedalerà al loro fianco un altro cardio trapiantato, Beniamino Tagliabue, e il nuovo trio affronterà insieme le più importanti granfondo d’Italia.

In questo modo il progetto Di nuovo in pista continuerà a vivere: sarà la voce di Ivano a portarlo avanti, che partito in coppia con Gianluigi proseguirà adesso le sue corse con nuovi compagni di viaggio.

A loro vanno i nostri migliori auguri. Continueremo a seguirvi e a diffondere quella che fin dal primo momento è stata secondo noi una storia degna di essere raccontata.

Un grazie speciale a Ivano e a Gianluigi, che hanno voluto condividere con noi la forza del loro sogno. Insegnandoci prima di tutto che il trapianto è vita.

Il team di formicablu

Annunci

Il backstage di #DiNuovoInPista

Cosa succede dietro le quinte della produzione di una webserie, rincorrendo telecamera in spalla due amanti della bicicletta e delle granfondo, in giro per mezza Italia? Tanta fatica, tanta corsa, ma anche tante risate e tanto divertimento. Tra battute e aggiustamenti dell’ultima ora, fitta programmazione prima e dopo ogni gara, ore passate davanti al computer e al telefono per farsi raccontare le emozioni della bicicletta, in questo video vi sveliamo i “segreti” della webserie “Di nuovo in pista”.

5° episodio – L’arrivo

8 mesi, 8 granfondo, 1194 chilometri percorsi e Ivano e Gianluigi hanno ottenuto lo scudetto Prestigio. Con l’ultima granfondo di Roma, vengono finalmente premiati e liberano le emozioni accumulate in tutti questi mesi per ottenere un unico obiettivo dalle molte facce: concludere questa avventura, testimoniare che anche chi ha subito un trapianto può fare sport con grandi risultati, e promuovere e sensibilizzare verso il grande regalo della donazione. Nell’ultima puntata della web-serie, Ivano e Gianluigi ci lasciano i loro pensieri su questo lungo e avvincente percorso, in attesa di tornare presto…di nuovo in pista!

Il cerchio si chiude

IvanoTiziana

Roma caput mundi.

Il cerchio si chiude. Esattamente come era iniziata la prima tappa di Laigueglia, l’avventura del Prestigio si conclude a Roma con la granfondo Campagnolo, con la stessa ansia del maltempo…lo stesso sabato di pioggia ininterrotta, lo stesso vento notturno che spazza il cielo, lo stesso lieto fine di una domenica di sole splendente che, alla fine, ci regala una gara perfetta nello scenario mozzafiato della Città Eterna e dei Colli Romani.

Il cerchio si chiude. Qui, dove tutto è iniziato: Roma, fine gennaio, sede del Centro Nazionale Trapianti. Convocato ad una riunione per esporre il mio progetto: Gianluigi, io ed un’idea da sviluppare. Da lì è nato tutto. Colgo quest’ultima occasione per ringraziare il Direttore del Centro Nazionale Trapianti, Alessandro Nanni Costa: di poche parole, ma nei momenti importanti lui c’è.

Sono passati nove mesi… e se mi guardo indietro, posso dire due cose: che è stata un’avventura entusiasmante e che nulla arriva per nulla.

Tagliare il traguardo di Roma ha liberato le emozioni trattenute in questi mesi: orgoglio, soddisfazione, gioia, commozione. Ma anche, per arrivare fino a qui, fatica, pressione psicologica, paura di non farcela. E poi: visite mediche e intensi allenamenti, che hanno permesso di centrare l’obiettivo. Tutto lì davanti agli occhi, fotogramma dopo fotogramma.

Dopo l’arrivo è esplosa la festa, spazio per la premiazione e poi… è calato il sipario!

Avevo scritto in un post precedente che avrei svelato a Roma la dedica dello Scudetto… in realtà, mi rimangono due dediche da fare.

La granfondo di Roma, l’atto finale, il coronamento di un sogno. La dedico ai miei nipoti Davide, Emanuela, Anna, Michela, Nicola e Jessica, perché, nello sport come nella vita, mettano tutto l’impegno per realizzare i propri sogni.

Infine, lo Scudetto Prestigio. Lo dedico a mia moglie: mia prima tifosa, mi ha accompagnato in ogni tappa di questo percorso. Non solo le 8 granfondo del Prestigio, ma anche le gare di allenamento, le visite mediche, le riprese della webserie… Perché, come ci siamo promessi all’inizio della nostra nuova vita dopo il trapianto, qualsiasi esperienza “o si fa insieme, o non si fa”.

E adesso? Quale sarà il prossimo obiettivo? Quali sono i progetti per il prossimo anno?

Tante persone l’hanno chiesto, sia a me che a Gianluigi. Non ne ho idea e non ci voglio pensare adesso…c’è tanto spazio per progettare, sviluppare idee, realizzare sogni…basta un po’ di coraggio.

Io mi godo appieno questo momento, mi riposo un attimo e poi…di nuovo in pista!

4° episodio – La grande salita

Gara dopo gara, chilometro dopo chilometro, salita dopo salita siamo arrivati alla quarta puntata della webserie Di Nuovo In Pista. Ivano e Gianluigi, superando le curve delle granfondo che devono affrontare per arrivare a conquistare lo Scudetto Prestigio, ripercorrono la grande salita del post-trapianto, in cui bisogna accogliere con cura e pazienza un organo nuovo nel proprio organismo. Una nuova vita inizia e lo sport, ci raccontano i nostri due protagonisti, può essere una parte importante di questa nuova fase.

 

3° episodio – La prova

 

Non solo medico e paziente. Ma anche amici, gregari uno dell’altro, compagni di sport e di sfide. Ivano e Gianluigi affrontano insieme con grinta le gare ciclistiche e della vita. Siamo arrivati alla terza puntata della webserie e i nostri protagonisti ci parlano del loro rapporto fuori e dentro l’ambulatorio e soprattutto della sfida più grande che Ivano ha dovuto affrontare: il trapianto. Tra paure e attese, Ivano ora è di nuovo in pista.