Medicina dello sport


sella_medico_1
Ho fatto della medicina dello sport il mio percorso professionale quando all’università ho capito che studiare la fisiologia umana era la cosa che maggiormente mi interessava: l’esame di fisiologia era stato quello che più mi aveva appassionato!

Definire cos’è la medicina dello sport non è facile perché abbraccia un campo molto vasto. Nasce come applicazione della medicina alla vita dell’atleta, cioè allo studio dal punto di vista medico dell’esercizio fisico intenso.

Poi, nel corso degli anni, gli obiettivi dei medici dello sport si sono modificati e in qualche modo il campo di intervento del singolo medico si è ristretto. C’è chi si è specializzato in traumatologia, c’è chi si occupa della fisiologia dello sport e chi si è specializzato  nell’esercizio fisico come strumento di terapia e prevenzione nell’ambito delle patologie croniche, come le malattie cardio-vascolari, il diabete o i tumori.

Io sono un medico dello sport in quest’ultima specializzazione, e quindi lavoro con i miei pazienti sui corretti stili di vita per prevenire o contenere le malattie croniche.
In pratica cosa faccio? Lo racconterò nei prossimi post, tra una gara con Ivano e un allenamento verso lo scudetto Prestigio.

Annunci