#DiamoIlMeglioDiNoi

14642063_1265423980175989_6257523549863760479_nCome ormai tradizione, la stagione ciclistica si chiude con la  Granfondo Campagnolo di Roma.
Ed anche nel 2016, NOI CI SIAMO!
Dopo Roma, come di consueto è tempo di bilanci. È stato un anno meno impegnativo del 2015, se penso alla quantità di impegni….ma non per la qualità, se ripercorro con il ricordo esperienze nuove ed entusiasmanti.
A volte si vorrebbe fare di più, ma mi rendo conto che fisicamente non si può andare oltre, e poi ogni tanto mi sfugge che sono un trapiantato di cuore….
Per quanto mi riguarda, mi ritengo fortunato ed allo stesso modo soddisfatto della stagione: abbiamo iniziato con una novità, la granfondo della Versilia, ed una new entry in squadra. A Gianni e me si è aggregato Beniamino, un altro trapiantato di cuore, che ci ha accompagnato per tutta la stagione, ha faticato più del dovuto per portare a termine le granfondo ma, con la sua tenacia, èarrivato fino in fondo. Grande Ben!!!
Guardando indietro, se dovessi scegliere le competizioni più esaltanti della stagione, direi sicuramente la Maratona dles Dolomites e la D+ Ultracycling 3Confini.
In Val Badia, anche quest’anno, per una promessa fatta a Graziano Frigo, un amico che non c’è più, mi sono cimentato sul percorso lungo, 138 km e oltre 4200 mt di dislivello. Rifare il percorso lungo non era semplice, quest’anno arrivavo con poco allenamento sui lunghi, visto che abbiamo optato per i tracciati medi, e la mancanza di Gianni, che per problemi con l’iscrizione non ha potuto partecipare, si è fatta sentire.
L’altra competizione che non posso fare a meno di citare è la D+ Ultracycling 3Confini a Gemona del Friuli: la scalata allo Zoncolan, i suoi tornanti e le sue pendenze mi rimarranno sempre impresse nella memoria…per non parlare dei boschi sloveni, attraversati in notturna, in un’atmosfera fra l’inquietante ed il fiabesco! Che dire? Una vera impresa, ed un grazie a Gianni e Beniamino, che hanno condiviso con me questa esperienza. Però….Giuseppe, quarto membro del nostro team, ci sei mancato!!!
E veniamo alla granfondo di Roma, la città Eterna: per me è la quinta partecipazione, insomma….le ho fatte tutte. Anche in questa competizione ero orfano di Gianni, costretto da un acciacco a dare forfait. Quest’ultima è stata l’edizione migliore in assoluto: un nuovo percorso, che ci ha mostrato nuovi e affascinanti paesaggi, il ritorno a Castel Gandolfo (attraversato solo nella prima edizione) e il lago di Albano su tutti. Più che soddisfatto del risultato della gara, chiusa in 4 ore e 3 minuti per 115 km di percorso e 2000 mt di dislivello.
Giornata splendida, peccato per l’acquazzone della vigilia, che ha rovinato non la gara, ma lo spettacolare concerto organizzato dal CNT!!!
Doverosi i ringraziamenti!
In primis al mio donatore, sempre con me, soprattutto quando le salite si fanno più dure;
a Gianni, Beniamino e Giuseppe, veri compagni di viaggio;
agli amici della squadra ANED capitanati da Gisella;
14572188_1439993599347354_552550864000762921_na Daniela, Emanuela, Manuela  e Marzia del CNT, sappiamo di essere le spine nei vostri fianchi;
al Direttore del CNT dott. Alessandro Nanni Costa, vero motore del messaggio che dopo il trapianto si può e si deve fare sport;
a mia moglie, lei c’è sempre ad ogni traguardo;
ed infine, per ultimo ma non per importanza, un pensiero al mio papà, che a febbraio ci ha lasciato, GRAZIE PAPÀ C’ERI ANCHE TU SU QUELLA SALITA!!!!
Arrivederci all’anno prossimo e ricordiamoci…..#DiamoIlMeglioDiNoi, sempre e comunque!

14570286_1265423890175998_4295589539511746965_n

Annunci